Cerca
Vendi una barca
Login

Annuario gommoni cabinati – 2022

Annuario gommoni cabinati – 2022

Tutti i modelli di battelli pneumatici cabinati presentati nei saloni nautici autunnali 2021 – produzione 2022

di Nico Caponetto

“Colleghi produttori, siamo italiani, scegliamo quindi il salone di Genova per presentare al mondo le nostre novità”. È l’appello che Piero Formenti, fondatore di Zar Formenti e vice presidente di Confindustria Nautica, ha lanciato durante la presentazione del suo nuovo rib Zar Imagine. Auspicio comprensibile, visto anche il ruolo istituzionale di Formenti, che si scontra con un dato almeno cronologico: il salone di Cannes apre la stagione delle fiere nautiche e si colloca nella settimana precedente a quella in cui si tiene il nautico di Genova. Ragione per cui, a dispetto di qualsiasi senso di appartenenza nazionale, la maggior parte delle novità del comparto dei battelli pneumatici, anche di produzione italiana, sono presentate oltre confine. Quello che però conta, soprattutto per gli appassionati gommonauti, è che il settore, in un quadro generale di ottima salute del comparto nautico, ha confermato una grande vitalità, sia sul piano delle presenze sia su quello dei nuovi progetti.

Gommoni cabinati a confronto

Lungh. ft m CE Cantiere/modello Largh. m Largh. Int Com Tub Tess Pag Kg Pers It Hp Letti Euro
10,06 B Lomac/ Gt11 3,51 2,15 6 0,68 Hy sint 2500 18 540 700 2 198.000
11,00 B Renier/R11 4 3,10 5 0,45 Hy teak 4000 18 760 860 1 270.000
11,10 B Tecnorib/P35 3,8 2,62 6 0,59 Hy teak 5000 12 750 600 2 199.000*
11,40 B SpxRib/Spx38 3,95 2,65 6 0,65 Hy sint 3000 18 770 1350 6 169.000*
11,75 B Lomac/Gt12.5 3,51 2,15 6 o,68 Hy sint 2500 18 650 900 2 331.000
13,00 B Capelli/Stradivari 3,6 2,28 8 0,66 Hy teak 5500 18 700 900 4 /
13,00 B Zar/Imagine 4,57 3,03 8 0,77 Hy teak / 12 1200 1300 6 590.000

Tutte le carene sono in vetroresina. Com=Compartimenti; tub=tubolari; tess=tessuto; pagl=pagliolato. *=tariffa senza motore.


Lomac GT 11 e GT 12,50

Lomac GT 11

Nel settore dei rib cabinati, la linea Gran Turismo di Lomac è costituita, per ammissione del cantiere, dai battelli più esclusivi, sia per il livello di personalizzazione sia per la cura del dettaglio e la tipologia di materiali utilizzati. Ed è in questo ambito che il cantiere milanese ha realizzato e portato ai saloni autunnali i suoi due ultimissimi modelli, il GT 11 e il GT 12,50.

Lomac GT 12

La maggiore innovazione consiste, per entrambi i battelli, nell’avere pontato la zona di prua senza modificare il design sportivo della linea GT. Il risultato è un incremento di volume degli interni pari a circa il 30% rispetto ai modelli 12.0 e 10.5, con un locale servizi più grande e un letto di dimensioni inedite su battelli di questa misura. Le carene, entrambe costruite in infusione, riprendono le linee dei modelli precedenti e in mare (le abbiamo testate in condizioni impegnative), hanno dimostrate ottime qualità sia di passaggio sull’onda sia di stabilità in manovra.

 


Renier R11

Renier R11

Il Renier R11 è la novità che il cantiere di Palermo ha portato in mostra a Cannes nel segmento dei rib cabinati. Con i suoi 11 metri di lunghezza fuori tutto, conquista il ruolo di ammiraglia, proponendo un elevato livello di finiture. Quello in mostra al salone francese era la versione completamente pontata – disponibile anche una versione open – con due grandi prendisole a prua e poppa, un mobile cucina completamente attrezzato e interni di discrete dimensioni, con un letto matrimoniale e una toilette.

 


Tecnorib Pirelli 35

Tecnorib Pirelli 35

Realizzato dalla Tecnorib, su progetto dello studio svedese Mannerfelt Design Team, il Pirelli 35 è un walk-around concepito per dare agli ospiti una grande facilità di movimento e tanto spazio per vivere i momenti di sosta in rada. Spazio molto ben arredato, con prendisole a prua e poppa e una vera e propria dinette collocata alle spalle della postazione di guida a sua volta protetta da un hard-top. Interni spaziosi, con un letto matrimoniale e una toilette, e una buona altezza in cabina generata dalla tuga rialzata a pruavia della console. Per dimensioni, il P35 si colloca a metà della flotta Pirelli, ma ai vertici per potenza e prestazioni grazie alla motorizzazione massima che può essere di 700 HP nella versione a benzina e di 640 HP nella versione Diesel.

 


SPX Rib 38

SPX 38

La novità che il cantiere catanese SPX Rib ha portato in anteprima a Genova rappresenta anche il battello più grande della sua produzione, il 38 piedi. Si tratta del secondo progetto, dopo il 24 piedi, da cui deriva l’impostazione generale e, soprattutto, una grande possibilità di personalizzazione. La zona di prua è pontata, in modo da creare molto spazio all’interno in cui si può realizzare una configurazione fino a 6 posti letto. La console di guida è centrale e alle sue spalle è stato installato un mobile cucina ben attrezzato. Contenuto lo spazio dedicato alla dinette, in ragione della scelta di creare una grande superficie prendisole a poppa in aggiunta a quella realizzata a prua. Con una motorizzazione massima di 135 HP promette prestazioni al top.

 


Zar Imagine 130

Zar Imagine 130

Ed eccola l’ammiraglia della flotta Zar: un 13 metri che per ricchezza e originalità del design rappresenta il punto più alto della produzione di Piero Formenti. Imagine 130, questo il nome del nuovo arrivato, sembra essere la sintesi dell’esperienza e dello sforzo evolutivo del cantiere. Le linee sono quelle sportive cui siamo abituati, capaci di accogliere una coperta il cui design e le soluzioni abitative ricordano quelle di uno yacht, dalla struttura a isola del pozzetto con doppio tavolo da pranzo alla qualità di arredo della cucina, dal doppio prendisole sulla poppa allo spazio allestito a prua come solarium. La carena è quella tipica dei battelli Zar Formenti, con step longitudinali e laterali e i tunnel di idrosostentamento, mentre a poppa – caso unico su dimensioni di questo genere – si apre un garage per il tender. Interni di lusso, con due cabine separate e un locale bagno con doccia.

 


Capelli Stradivari 43

Capelli Stradivari 43

Una singolare collaborazione fra il Consorzio Liutai “Antonio Stradivari” e i Cantieri Capelli ha dato vita al nuovo Capelli Stradivari 43. Le forme sinuose del battello semirigido non sono frutto di una semplice suggestione, ma nascono da uno studio meticoloso dei progettisti che hanno lavorato per trasformare un’intuizione in un progetto dal design affascinante. È nato uno scafo dalle forme originalissime, lungo 13 metri, che può trasportare fino a 18 persone. Con un apporto di potenza che Yamaha ha affidato a due XTO V8 da 425 HP. Presentato per la prima volta in piazza a Cremona, ha fatto il suo debutto internazionale nei due saloni di settembre, accompagnato, nelle presentazioni ufficiali, dalle note di un violino Stradivari suonate da Lena Yokoyama.

LoginBarche Usate – Nautica Online

Le credenziali ti saranno inviate via mail

Reset Your Password