Cerca
Vendi una barca
Login

BOAT – Wrapping da interni

BOAT – Wrapping da interni

Anche l’occhio vuole la sua parte!

Il sistema del wrapping, con le nuove tecnologie di applicazioni di pellicole che riproducono qualsiasi superficie, sta rivoluzionando il mondo del restyling nautico.

Capita spesso che, di fronte a un’imbarcazione usata, potenzialmente in grado di soddisfare quasi tutte le esigenze, l’aspirante armatore freni il suo entusiasmo di fronte alle condizioni o alle rifiniture degli interni. Anche perché le possibili soluzioni non sono quasi mai del tutto soddisfacenti: o si accontenta, lasciando tutto inalterato; o decide di aumentare considerevolmente la spesa per modificare ciò che non gli piace; o, più drasticamente, rinuncia a malincuore all’acquisto, rivolgendo altrove la sua attenzione.
Per fortuna, però, oggi esiste una soluzione che permette di risolvere il problema in modo estremamente soddisfacente, sia dal punto di vista tecnico-funzionale sia dal punto di vista estetico-economico.

Si chiama Interior Boat-Wrapping e, proprio come indica la parola inglese che significa “avvolgere”, consiste nel ricoprire gli interni e/o l’arredamento dell’imbarcazione con speciali pellicole adesive di vari colori e motivi. Un sistema analogo viene utilizzato per gli esterni ma utilizzando pellicole differenti, più resistenti agli agenti atmosferici.
Questo rivoluzionario tipo di lavorazione comporta una velocità di esecuzione che è circa 1/5 di quella richiesta dalla tradizionale riverniciatura (che richiede lo smontaggio dei mobili, la copertura delle parti interne non interessate dal trattamento, l’asciugatura e il rimontaggio) e con un risparmio di spesa fino al 60%. Con la tecnica del wrapping si impiega più tempo a scegliere colori e motivi grafici che a realizzare il lavoro.

Restyling di un Mangusta 130 con wrappature sia delle pareti che del mobilio

Chi sceglie il Wrapping da interni

✔ chi vuole cambiare look agli interni della propria barca semplicemente cambiando colore e texture, con una gamma e una scelta praticamente illimitata;
✔ chi ha poco tempo per personalizzare la propria imbarcazione;
✔ chi deve vendere o comprare la barca usata e vuole rinnovarla senza spendere una fortuna;
✔ chi vuole diminuire i tempi di inattività della barca in cantiere e desidera ottimizzare il tempo della barca in acqua. I tempi di applicazione, a volte, sono ridotti a pochi giorni;
✔ chi vuole proteggere la propria barca o coprirla da abrasioni e graffi.

È importante sapere che il Wrapping da interni:
✔ non è definitivo, pertanto quando lo desideri puoi far tornare la tua imbarcazione all’aspetto originale perché la pellicola è removibile;
✔ per poterlo applicare, le superfici devono essere lisce, rigide e non porose;
✔ se ci sono delle scalfitture, queste devono essere stuccate e carteggiate prima dell’applicazione;
✔ se il supporto risulta poroso, bisogna invece applicare un primer per isolare il fondo;
✔ per quanto rapido ed economico, non è un’operazione fai-da-te e bisogna rivolgersi a dei professionisti esperti del settore.

Come si applica il boat-wrapping

Per capire meglio le modalità di lavorazione del boat-wrapping da interni e le tempistiche di applicazione, abbiamo intervistato Giorgio De Felici, responsabile controllo qualità della Luxury Skin di Roma, azienda leader del settore.

Qual è il primo passo da compiere per valutare la fattibilità e calcolare i tempi di lavorazione del sistema wrapping da interni?

Tutto incomincia con un sopralluogo finalizzato a studiare gli interni dell’imbarcazione e le superfici da trattare, che devono essere lisce, rigide e non porose. Insieme con l’armatore si passa quindi alla scelta dei colori e delle texture, utilizzando le mazzette dei campioni. Se necessario, viene anche eseguito un rendering che permette di valutare ancor meglio il risultato finale sul piano estetico. Infine si passa alla misurazione dei metri quadrati da trattare. Una volta definiti questi elementi si procede al preventivo dei costi.

Dopodichè si passa direttamente alla lavorazione?

Esattamente, incominciando con la preparazione del fondo. Bisogna infatti tener presente che la pellicola ricalca fedelmente la superficie sulla quale viene applicata: se questa è danneggiata o irregolare il risultato finale non potrà mai essere perfetto. In tal caso, perciò, vengono eseguiti piccoli interventi di stuccatura e carteggiatura. Si passa poi alla pulizia completa degli interni, seguita da un trattamento delle superfici con alcool isopropilico. Se la superficie risulta porosa, bisogna isolare il fondo applicando uno speciale primer che può essere utilizzato anche come collante rafforzativo per particolari molto complessi e articolati. A volte, gli arredi più problematici vengono smontati e lavorati a parte.
Nella fase successiva si passa all’applicazione della pellicola adesiva che, per mezzo di una pistola termica, viene scaldata a circa 50°C e quindi termoformata adattandola alle superfici.
Negli yacht che vi abbiamo mostrato, abbiamo eseguito un rivestimento totale degli arredi con pellicole adesive DI-NOC della 3M, l’azienda leader che offre materiali di primissima qualità con molteplici scelte tra finiture effetto legno, metallizzato, marmo, vinilico, pelle, pietra, tessuto eccetera.
Si tratta di prodotti molto resistenti che possono essere lavati semplicemente con acqua e sapone senza subire alcun danno; non fanno chiazze; non si macchiano; non si spaccano; non si staccano; sono ignifughi e antibatterici. Inoltre sono completamente rimovibili, lasciando la superficie sottostante in perfette condizioni.
Dopo l’applicazione, il materiale in eccesso viene eliminato rifilandolo con un taglierino speciale.

A questo punto il lavoro si può dire concluso?

No, manca la fase più delicata: la stabilizzazione, che serve a contrastare la tendenza della pellicola a tornare alla sua forma originaria, durante il raffreddamento. Per fissare la nuova conformazione, bisogna perciò scaldarla nuovamente a una temperatura che va dai 90° ai 100°C, utilizzando la pistola a caldo. Un esperto applicatore conosce perfettamente i limiti della pellicola che sta trattando e quindi ne conosce anche la resistenza e la “memoria di forma”. Infine, per completare perfettamente il processo di adesione, bisogna attendere circa 72 ore: il tempo di reazione del collante della pellicola.

Possiamo fare una stima dei tempi di consegna?

Diciamo che più le superfici sono lisce e meno da trattare, più il lavoro è veloce. Quello che porta via tanto tempo sono i particolari articolati, come i bordi stondati, le scanalature, i cassetti eccetera. Comunque, indicativamente, ci vogliono 5-7 giorni per gli interni di un 45 piedi e 12-18 giorni per quelli di un 130 piedi.

Non possiamo concludere senza riportare l’entusiasmo degli armatori che hanno visto trasformare le loro imbarcazioni, secondo i loro gusti, in così breve tempo. Un mix di sostanza e di estetica, all’insegna del detto “anche l’occhio vuole la sua parte”.

Luxury Skin è un associato al Nautica Club e offre uno sconto a tutti i lettori di Nautica.

Luxury Skin, Via Riano, Roma,
tel. 06 3338485;
info@luxuryskin.it;

3M – DI NOC
3mitalyamd@mmm.com
www.dinoc.it

LoginBarche Usate – Nautica Online

Le credenziali ti saranno inviate via mail

Reset Your Password